Trapianto capelli

Come si procede per il trapianto dei capelli e quali sono i risultati ottenuti?

Hair transplantation is the only way used worldwide to add hair. The hair roots are taken from the back of the head and placed where there is empty space, or it is desired to fill the area with hair. The hair transplant process takes about four hours and is a microsurgical procedure (same as at the dentist), and Il trapianto di capelli è una tecnica chirurgica basata sul trasferimento di piccoli frammenti di pelle – e dei relativi bulbi piliferi – da zone del capo più folte ad altre più diradate. Si tratta quindi di follicoli vivi prelevati dallo stesso paziente; non si possono invece utilizzare i bulbi di un donatore, né tantomeno innestarne di sintetici. Fortunatamente, nella maggior parte delle persone colpite da alopecia androgenetica rimane una “corona” di capelli nella regione occipitale e temporale, disponibile per il trapianto in quanto resistente alla caduta anche in età avanzata.


Le moderne tecniche di trapianto di capelli, come p.es FUE, impiegano strumentazioni di ridotte dimensioni al fine di rendere la tecnica ancor meno invasiva e senza lasciare cicatrici.
Il risultato conseguito è estremamente naturale e non viene inficiato da pesanti problemi postoperatori o cicatrici permanenti. Per questo motivo, il trapianto di capelli eseguito da mani esperte rappresenta una soluzione efficace, poco invasiva e discreta.


Alopecia – Diagnosi

L’alopecia è la diminuzione della quantità o dello spessore dei capelli. Può manifestarsi come una perdita graduale a partire dalla sommità della testa con la comparsa di chiazze di calvizie, oppure iniziare improvvisamente o, inoltre, essere associata alla perdita di peli in altre parti del corpo.

Quali sono i rimedi contro l’alopecia?

In alcuni casi il problema può risolversi senza bisogno di alcun trattamento. In caso di alopecia permanente si può optare anche per il trapianto di capelli o altre procedure chirurgiche. È bene rivolgersi al medico nel caso in cui si noti una perdita improvvisa di capelli, magari a ciocche, superiore rispetto alla norma durante azioni quali pettinarsi o si lavarsi i capelli. Alla base potrebbero esserci condizioni mediche che richiedono trattamenti specifici.


Alopecia negli uomini

Androgenetic alopecia is the most common form of hair loss and is present in 95% of cases of hair loss in

L’alopecia androgenetica è la principale causa di diradamento progressivo del cuoio capelluto.

Nel corso della vita interessa circa l’80% della popolazione maschile ed il 50% di quella femminile. La diffusione dell’alopecia androgenetica è quindi tale da giustificare l’appellativo di “calvizie comune” e da poterla considerare, entro certi limiti, una condizione assolutamente fisiologica.

Pur non essendo una vera e propria malattia, l’alopecia androgenetica viene spesso vissuta come un profondo disagio, con ripercussioni negative sul piano psicologico e sociale.

I primi segni di calvizie maschile sono l’arretramento dell’attaccatura dei capelli sulla fronte e alle tempie, la così detta “stempiatura”, e un diradamento a livello del vertice, la “chierica”

Le cause della calvizie

Le cause dell’alopecia androgenetica sono di natura ormonale e di predisposizione genetica.
Nell’uomo la calvizie dipende da una maggiore sensibilità del capello a ormoni androgeni; nella donna può essere causata da un eccesso di ormoni maschili o da un’eccessiva sensibilità del capello pur in presenza di livelli di ormoni maschili assolutamente normali.

La calvizie colpisce solo i follicoli piliferi di alcune aree del cuoio capelluto che prendono il nome di aree “androgenodipendenti”, ovvero l’attaccatura dei capelli sulla fronte e la porzione superiore della testa.